Sistemi di sicurezza per case di cura e di riposo. -

Vai ai contenuti

Menu principale:

 



Telesis ha realizzato impianti di comunicazione e sicurezza presso molte prestigiose case di cura e di riposo.  Grazie all'esperienza maturata nei vari settori delle telecomunicazioni e della sicurezza integrata, siamo in grado di gestire ed interconnettere i vari sistemi, per un'ottimizzazione dei servizi.

 
 
Sistema di rilevazione allarmi chiamata camera


MICROCALL

Sistemi di sicurezza per ospiti disorientati


Microcall è il sistema che consente la segnalazione in locale e verso utenti remoti di allarmi rilevati da qualunque tipo di contatto (es. tastiere testa letto, pulsanti, tiranti bagno); ne gestisce la tacitazione o l’escalation, in modo automatico.  Sono disponibili diversi stati statici di segnalazione (allarme, presenza, panico) attivati attraverso la gestione di normali pulsanti collegati agli ingressi di allarme.
La piena integrazione con il sistema Informo IP
consente di inviare la segnalazione a qualsiasi dispositivo remoto supportato, fornendo i servizi che la piattaforma può gestire (es. gestione turni, report allarmi). È possibile, inoltre, dare evidenza puntuale dei tempi di intervento in caso di allarme e la verifica delle attività di controllo (ronda) nelle camere, anche in assenza di alert.
Le segnalazioni possono essere veicolate in tempo reale su portatili DECT
, su client WiFi, su cercapersone  (pager ) su pannelli sinottici , email, e molto altro ancora.

La cura dei pazienti portatori di patologie quali l’ Alzheimer, è un compito fondamentale e sempre più richiesto. Neat, con i suoi sistemi D-POS e controllo varchi, va incontro a questa esigenza in modo evoluto ed affidabile, semplificando così il compito del personale sanitario. Entrambi i sistemi permettono di realizzare aree controllate, riducendo al minimo i disagi per i pazienti. Il sistema “D-POS dementia system” è collegabile al sistema TREX che permette di ricevere su cercapersone gli eventi in corso. Il paziente, attraverso il suo trasmettitore da polso DATOM, avvicinandosi al varco controllato, riceve le segnalazioni in bassa frequenza emesse dalla centrale D-POS, comunicando l’ evento alla infermiera. Il paziente quindi, grazie alle ridotte dimensioni e peso del suo trasmettitore da polso, viene controllato senza per questo rinunciare alla sua libertà di movimento. Grazie alla sua flessibilità, D-POS è adatto ad uso professionale in strutture quali ospedali, case di cura e appartamenti privati.

 
 
 
 
 
 
 
 
TREX - Il rivoluzionario sistema wireless per la gestione di allarmi in case di cura e RSA



TREX è un sistema senza fili (wireless) per la gestione di allarmi in case di cura e RSA . La sua tecnologia senza fili consente una facile installazione , infatti a differenza di altri sistemi non necessita di infrastrutture per il cablaggio. La sua copertura a largo raggio, consente agli operatori la piena mobilità per la struttura perché gli allarmi generati dai pazienti  vengono ricevuti e visualizzati  direttamente sul dispositivo  TREX 2G .
Al TREX 2G
possono essere associati allarmi di diversa natura, prodotti sia dall' utilizzatore che dal personale medico (mediante un pulsante), generati  in maniera automatica da dispositivi quali allarmi presenti sulle porte e sui letti, o dispositivi per la rilevazione di fumo e  gas, che inviano allarmi tecnici garantendo così la qualità del servizio.
Tutti  i componenti del sistema TREX sono via radio
,l’installazione risulta quindi facile e veloce  senza dover svolgere lavori di cablaggio. L'unità REPO consente  di ampliare l'estensione di copertura  del sistema TREX raggiungendo così una copertura illimitata; richiede solamente  una presa di alimentazione di 220 v  ed è consigliabile montare una sola unità per piano.  Ogni ricevitore  TREX 2G consente di associare fino a 255 dispositivi e  255 posizioni. Possono essere creati  diversi gruppi di lavoro con più dispositivi associati, ottimizzando così i tempi di risposta e permettendo al personale di operare in modo organizzato all’interno della struttura.  Quando si genera  un allarme, questo arriverà a tutte le unità TREX 2G interessate , avvisando l’operatore tramite un segnale sonoro (o vibrazione).  Sul display compariranno tutti i dati precedentemente impostati (numero della stanza, nome, tipo di dispositivo) identificando l'origine  dell'allarme. Quando  un allarme  viene preso in carico da un terminale TREX 2G non comparirà più sugli altri dispositivi. Se l’operatore necessita di aiuto nella gestione dell’allarme, può tranquillamente generarne un altro dal proprio ricevitore TREX 2 G.
Il tutto puo' essere monitorato e protocollato attraverso un PC con a bordo l'apposito software di gestione.


 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu